Come scegliere il materasso? Guida e consigli all’acquisto.

Come scegliere il materasso? Leggi la nostra guida all’acquisto completa per capire quale materasso scegliere per un riposo ottimale!

INDICE:

Guida all’acquisto.

Quale materasso scegliere? Non esiste un unico tipo di materasso che possa andare incontro a tutti i tipi di esigenze.
Quello che può essere fantastico per una persona non lo sarà altrettanto per un’altra e viceversa.

Molte sono le caratteristiche che bisogna considerare prima di acquistarne uno e la maggior parte sono legate alle proprie esigenze personale.

Indubbiamente la differenza tra un materasso di qualità alta e uno che non lo sia esiste, ma le specifiche precipue dello stesso sono strettamente connesse a ciò che sono le esigenze di ognuno.

Influiscono, tra queste, il peso e le abitudini notturne, ovvero le posizioni nelle quali dormiamo di più e più a lungo, posizioni che possiamo controllare solo approssimandoci al sonno e non più durante la notte.

È opportuno porsi delle domande prima di acquistare un materasso, soprattutto, poi, se lo si condivide con un’altra persona.

Intanto si dovrebbe riflettere sulla rigidità dello stesso, porsi il problema del peso personale, se si è molto irrequieto durante il sonno, se si suda molto durante la notte.

Ancora più attenta l’analisi dovrebbe svolgersi quando si hanno dei problemi di natura fisica legate a piccole o più serie patologie della schiena, del collo e delle spalle che possano aggravarsi se non supportate da un giusto grado di rigidità o dalla giusta morbidezza.

La questione del peso può rilevarsi determinante, soprattutto se ci si trova nella condizione di obesità, magari grave. In linea di massima, si dovrebbe optare per un materasso più rigido piuttosto che morbido, proprio per cercare di mantenere il corpo nella sua giusta asse.

Certamente, eventuali dolori che possono esserci dopo alzati sono imputabili alle posizioni che assumiamo, non sempre propriamente corrette.

A volte, però, sono posture che derivano dall’uso di cuscini non perfettamente adatti o poco ergonomici. Anche i dolori più diffusi di cervicale, che si traducono in giramenti di testa e indolenzimenti delle parti circostanti il collo, dal mattino quando ci si alza a tutto il giorno, si possono prevenire proprio con la ricerca di poggiatesta meglio adatti al nostro fisico.

Detto questo è indispensabile ricercare un materasso e anche un cuscino che possa far trovare piacere nello stare a letto, piuttosto che malessere fisico e senso di stanchezza appena alzati.

Sulla vasta gamma di materassi si potrebbe parlare per ore.

Oggi la ricerca ha testato numerose alternative per il riposo quotidiano che in passato non esistevano. Tutto questo dà la possibilità all’acquirente di poter ricercare quello che più lo aggrada in termini di soddisfazione personale e fisica anche in concomitanza con le proprie possibilità economiche.

Basta dare una letta a tutte le tipologie di materassi sul mercato per rendersi conto che ce ne sono di tutti i materiali e dalle caratteristiche diverse. Per citarli verranno facilmente alla mente:

Ovviamente questi materassi, viste le loro differenze, offrono dei vantaggi, ma anche degli svantaggi e tutto è rapportabile alle proprie abitudini. Indubbiamente tutti, però, influiscono sulle condizioni del sonno.

Era credenza di qualche anno fa che si dovesse dormire il più rigidamente possibile, tanto che venivano messe delle tavole sotto le reti in modo che si stesse piuttosto eretti.

Con il tempo questo si è rivelato un falso mito, perché si è capito che il materasso deve assecondare le curve del corpo e non costringerlo in posizioni innaturali.


In linea di massima, però, i materassi in lattice e anche quello a molle incapsulate, sono tra i più rigidi e vengono richiesti da coloro che preferiscono dormire su una superficie meno morbida. In assoluto sono più rigidi quelli a molle e quelli in lattice si pongono in una soluzione intermedia con quelli Memory foam.

Per potersi orientare meglio in questo vasto panorama di prodotto, si può riflettere su quale posizione si preferisce assumere maggiormente.

Se di solito si preferisce stare su un fianco oppure in posizione raggomitolata, sarebbero da preferire, ma sempre in linea di massima, i materassi tendenzialmente più comodi oppure con le molle morbide.

Al contrario, se si preferisce dormire in posizione supina, sarebbe più opportuno dirigersi verso materassi più rigidi.

Altra considerazione da fare è se si dorme in maniera ‘tranquilla’ oppure se si hanno sonni piuttosto movimentati, in tal caso bisogna tener presente che i materassi con le molle, e in questi si possono includere anche quelli insacchettati, hanno una minore capacità di seguire il corpo e quindi tendono a non soddisfare esattamente tutti i movimenti e le posizioni che questo assume.

In generale vanno preferiti i materassi più rigidi anche laddove sussistano dei problemi di mal di schiena da posture errate, oppure persistano delle situazioni di sovrappeso o mobilità ridotta, in cui un sostegno, anche per alzarsi la mattina, è ben accetto.

La considerazione di tutti questi parametri è, quindi, necessaria per cercare di trovare il tipo di materasso giusto per le proprie necessità. La rigidità e anche lo spessore devono poter sorreggere esattamente il corpo.

Non dovrebbero i materassi, però, essere eccessivamente duri perché dovrebbero consentire un giusto allineamento della colonna vertebrale.

A proposito del peso corporeo è difficile trovare un giusto compromesso tra due persone di peso molto diverso. Indubbiamente la risposta del materasso per uno o l’altro non sarà mai ugualmente buona per entrambi.

Un fisico molto esile, infatti, dovrebbe potersi adagiare su un materasso morbido e il contrario dovrebbe essere per chi ha una corporatura molto più robusta.

Quando la soluzione appare davvero inconciliabile dalle due esigenze, è forse il caso di considerare l’accostamento di due materassi singoli, di altezza uguale, ma con gradi di rigidità diversi.

Per approfondire i diversi materiali, si può cominciare con il considerare le diverse rispondenze degli stessi.
Il materasso in lattice è ottenuto da una emulsione che proviene proprio dalla natura, ovvero dalla pianta della gomma.

Questo composto è usato come materia primaria per questo tipo di materassi. Possono esserci, però, anche lattici sintetici e a volte, i materassi possono essere prodotti con un mix delle due materie.

Questi materassi sono quelli ideali per chi si muove abbastanza mentre dorme perché il lattice è in grado di assecondare le movenze del corpo, assorbendone velocemente le forme; altri vantaggi per questi materassi consistono nell’essere il tipo di materasso preferito per coloro che soffrono di allergie.

Questi, infatti, sono meno soggetti alla polvere; d’altra parte, per coloro che invece sono effettivamente allergici al lattice, sono i materassi assolutamente da evitare. Uno svantaggio di questo prodotto è il fatto di essere notevolmente pesante.

I materassi in memory foam hanno la precipua caratteristica di far circolare l’aria al loro interno e così il calore rimane dentro. Sono suggeriti soprattutto per le persone freddolose oppure per i luoghi con temperature particolarmente basse. È necessario, più che per altri, far areare bene al mattino, il materasso per eliminare l’umidità dallo stesso.

Mentre sono più leggeri dei materassi in lattice, la velocità con la quale prendono la forma del corpo è meno alta. La si riottiene, ma in un tempo maggiore, non essendoci una vera e propria istantaneità all’evento.

È possibile e suggeribile soprattutto per le persone esili e la flessibilità consente comunque sonni meno interrotti; adattandosi ai contorni del corpo, questa schiuma consente anche di ridurre il movimento del corpo.

Il fatto che abbia un peso minore, ne consente una più facile trasportabilità, soprattutto se si pensa a un materasso matrimoniale che, dato le sue dimensioni, potrebbe essere meno maneggevole. Questi materassi vengono anche avvolti per poter essere trasportati dallo stesso cliente.

I materassi a molle sono quelli più tradizionali e sono formati da una serie di molle che operano sia a livello di elasticità che di solidità. Sono consigliabili per coloro che vivono in ambienti molto caldi e per coloro che sono soggetti a una forte sudorazione poiché le molle consentono una discreta aerazione.

I materassi che vengono denominati a molle ‘insacchettate’ sono quelli in cui le molle sono inserite in singole sacchettini di tessuto. Questo sistema è volto a evitare il rumore dato dalla frizione delle molle stesse.

Questo genere di materasso contiene bene la pressione del corpo, sia per quelli di natura più esili che per quelli più robusti. Certe volte, viene aggiunto uno strato di memory foam sulla superficie del materasso stesso affinchè si aggiungano un maggiore comfort e calore.

Scopri i migliori materassi in memory foam del 2021.

Per ciò che concerne la composizione interna del materasso, non sono sempre univoche le diciture. Per esempio il materasso in lattice al 100% o interamente in lattice è un materasso composto solo da lattice con uno spessore di circa 10 centimetri.

Quando invece la dicitura è materasso in lattice è possibile che ce ne sia al suo interno una percentuale di almeno il 60% dell’altezza. Pur tuttavia è necessario indicare anche la composizione nei materiali nella parte restante che compongono il materasso.

Quando la dicitura del materasso è semplicemente ‘contenente lattice’, si intende che ve ne sia una percentuale inferiore al 60% dello spessore e spesso l’altezza del materasso non raggiunge i 10 centimetri.

Come nel caso precedente, occorre specificare la componentistica delle altre sostanze che compongono il materiale.

E ancora si possono trovare materassi la cui superficie è in lattice, ma ciò significa che lo è la sola parte superficiale dello stesso.

In definitiva, la cosa più semplice da fare quando si ha intenzione di acquistare un materasso e quindi di sobbarcarsi di una spesa ingente per un oggetto che ci accompagnerà almeno per dieci anni, è soffermarsi, al momento dell’acquisto, sui modelli che più ci interessano.

Non ci si vergogni di provare almeno per qualche minuto come ci si trova sul materasso, provando a sdraiarcisi sopra, magari nelle posizioni nelle quali preferiamo dormire per valutarne la comodità. Nella scelta del materasso va anche considerato, oltre al sollievo e alla comodità rilevata all’inizio dallo stesso, il fatto che lo stesso tenderà un po’ ad attenuare la propria rigidità con il tempo.

Una prova che viene suggerita durante l’acquisto è quella di porre una mano della zona lombare sul materasso, dopo essersi sdraiati sulla schiena. Se si viene a trovare troppo spazio significa che il materasso è troppo rigido per quelle che sono le proprie caratteristiche fisiche mentre, al contrario, se la mano passa con troppa difficoltà, questo sta a significare che il materasso è troppo morbido, perché il corpo è sprofondato oltre al suggerito.

Quale materasso in lattice scegliere?

Quale materasso in lattice scegliere? In base alle guida agli acquisti sopra riportata, se hai identificato attraverso i nostri consigli che il materasso in lattice è la miglior scelta per te, ti elenchiamo di seguito i migliori 10 materassi in lattice acquistabili comodamente online.

Quale materasso in memory scegliere?

Quale materasso in memory scegliere? In base alle guida agli acquisti sopra riportata, se hai identificato attraverso i nostri consigli che il materasso in lattice è la miglior scelta per te, ti elenchiamo di seguito i migliori 10 materassi in lattice acquistabili comodamente online.

Quale materasso ortopedico scegliere?

Quale materasso ortopedico scegliere? In base alle guida agli acquisti sopra riportata, se hai identificato attraverso i nostri consigli che il materasso in lattice è la miglior scelta per te, ti elenchiamo di seguito i migliori 10 materassi in lattice acquistabili comodamente online.

Quale materasso a molle scegliere?

Quale materasso a molle scegliere? In base alle guida agli acquisti sopra riportata, se hai identificato attraverso i nostri consigli che il materasso in lattice è la miglior scelta per te, ti elenchiamo di seguito i migliori 10 materassi in lattice acquistabili comodamente online.

Quale materasso matrimoniale scegliere?

Quale materasso matrimoniale scegliere? In base alle guida agli acquisti sopra riportata, se hai identificato attraverso i nostri consigli che il materasso in lattice è la miglior scelta per te, ti elenchiamo di seguito i migliori 10 materassi in lattice acquistabili comodamente online.

Quale materasso singolo scegliere?

Quale materasso singolo scegliere? In base alle guida agli acquisti sopra riportata, se hai identificato attraverso i nostri consigli che il materasso in lattice è la miglior scelta per te, ti elenchiamo di seguito i migliori 10 materassi in lattice acquistabili comodamente online.

  • Post category:Approfondimenti
  • Tempo di lettura:11 mins read